JBK 2016-2017

JBK 2016-2017

25 aprile 2017

PROMO - Gara 1 playout: JBK RA - Monterenzio 68-46

Parziali: 23-17, 16-10, 18-11, 11-8

JBK Ravenna: Montaguti 12, Scaccabarozzi 6, Mazzesi 9, Bernardi, Polyeshchuk 6, Montigiani, Giardini 8, Ghinassi 9, Seck 12, Mercatali 5, Gardini 1, Tassinari.


Buona la prima nel secondo e ultimo turno di playout del campionato di Promozione, che vede i nostri ragazzi affrontare la compagine di Monterenzio.
Nella gara di esordio della serie, al meglio delle 3 partite, i giovani giallo-rossi hanno messo in campo l'energia e la concentrazione giusta per indirizzare subito il match nei giusti canali.
Trainati dalla buona prova sotto le plance di Seck e Montaguti, entrambi vicini alla doppia-doppia, e mantenendo, salvo piccole sbavature, un'attenta pressione difensiva, i nostri hanno mantenuto il controllo del match fino al +22 finale.
Ora vietato rilassarsi, per raggiungere l'obiettivo della salvezza sarà necessaria un'analoga prestazione in gara 2 a Monterenzio, fissata per venerdì 28 p.v., palla a due alle 21:15.

Cinto's Blog, Chapter 4!

Ciao a tutti e ben ritrovati con il capitolo 4 del blog! 
Sono passati poco più di due mesi dall’ultima volta, ma non mi sto rendendo conto della velocità con cui il tempo sta passando e perciò mi ritrovo a dover raccontare due mesi ricchi di eventi e viaggi in…un post!
Nello scorso capitolo come ultima cosa avevo promesso di aggiornarvi sul proseguimento della stagione di basket: a livello personale è stata assolutamente una esperienza unica ed indimenticabile, in cui ho potuto conoscere persone fantastiche e vivere situazioni impensabili e direi anche inimmaginabili nella nostra bella Italia, ma a livello di risultati poteva andare meglio, diciamo così…
Infatti siamo partiti a Novembre con l’aspettativa di essere una delle migliori squadre in Wisconsin: secondo molti eravamo la squadra che avrebbe potuto e probabilmente dovuto vincere il campionato statale, ma ciò purtroppo non è accaduto. Infatti siamo stati eliminati nella Sectional Semifinal, a due passi dal sogno del Kohl Center, dal sogno della partecipazione al campionato di stato (4 squadre a giocarsi il titolo, vinto nel corso della stagione di 40 contro la prima classificata e 10 contro la seconda). 
Nonostante un paio di giorni dopo la sconfitta la delusione era ancora molta, la vita è andata avanti…eccome se è andata avanti!
La settimana dopo la fine della stagione di basket è stata infatti la settimana dello “Spring Break”, le vacanze di Pasqua per intenderci, per dare pero' il bentornato alla primavera. E’ tradizione per molte famiglie recarsi in posti caldi e soleggiati durante questa settimana, in cui le tappe più comuni sono sicuramente la Florida, il Messico e qualche altra località tropicale tra Caraibi e Centro-America.
Devo dire che personalmente sono stato piuttosto fortunato siccome la mia famiglia ospitante ha deciso di portarmi a Naples, in Florida! Dopo una tappa a Miami e Fort Lauderdale, ci siamo infatti recati sulla costa interna della Florida, quella che si affaccia sul Golfo del Messico, e abbiamo trascorso una settimana in quel di Napoli tra spiagge e…alligatori!
Infatti la Florida non è solo spiaggia e “sunshine”, ma la parte meridionale è area delle Everglades, zone paludose, ora diventate Parco Nazionale, ricche di flora e fauna (Mangrovie e Alligatori su tutti). Posso vantarmi di avere avuto l’occasione di navigare tra queste foreste di mangrovie su una piccola canoa, tra serpenti acquatici, pericolosi pesci ed alligatori… la mia canoa si è anche ribaltata in una delle zone più popolate da questi esseri dell’intero percorso e grazie a Dio me la sono cavata con un piccolo morso su mio piede sinistro, ma fortunatamente si trattava solo di un brutto sogno la notte prima.
Ovviamente non sono però mancate giornate sulla spiaggia ed ovviamente il tramonto mozzafiato di cui allego la foto qui sotto.


“Che fortuna, è andato anche in Florida!” penserete, ma non è tutto!
Sulla via del ritorno, il volo per Chicago da New York era in overbooking e cosi, non avendo nulla da fare, abbimo deciso di fermarci per un pomeriggio nella grande mela. E’ sempre bello tornare a New York, posto magico anche con pioggia e vento (ero in bermuda e t-shirt, tornando dalla Florida più che legittimo) e forse 5°. 
Ma non è ancora tutto! 
Giusto in tempo per una lavatrice e un paio di giorni di meritato riposo, sono ripartito, a malincuore, con destinazione Aloha State, ovvero le fantastiche Hawaii!
Questa gita è stata proposta ad alcuni distretti Rotary da parte del gruppo Terra North America, perciò sono partito con altri 10 ragazzi dal Wisconsin per poi incontrarne una trentina una volta arrivati ad Honolulu nella fantastica isola di O’ahu.

E’ stata ovviamente una settimana indimenticabile, in cui ho conosciuto persone fantastiche e visitato luoghi da sogno: surfing a Waikiki Bay, snorkeling ad Hanauma Bay, vista a 360° sull’isola dalla cima di Diamond Head, Pearl Harbor e la sua affascinante storia sono solo alcuni dei posti e attività che fino a mesi fa riuscivo solo ad ammirare su internet con tanta, tanta invidia. Ma fortunatamente tutto è diventato realtà!


Tornato dalle Hawaii è finalmente arrivata la primavera anche qua in Wisconsin. Infatti dopo un lungo e freddissimo inverno stanno iniziando le prime giornate lunghe di caldo e sole…sarà forse il contrasto con il grigio/bianco che ho visto ogni giorno per quattro mesi ma devo dire che tutto questo verde mi piace, eccome!
Purtroppo per me ma forse non per voi  sono vicino al ritorno, mancano solo due mesi e perciò il mio calendario si sta infittendo…troverò sicuramente il tempo per un ultimo blog prima del mio ritorno, ma sinceramente vorrei che tutto questo potesse non finire mai.

Dal capitolo 4 è tutto, a presto, prestissimo!

Cinto

13 aprile 2017

RITIRO BASKET CARD

Ricordiamo a tutti i nostri tesserati e alle loro famiglie, che non abbiamo ancora ritirato la Basket Card con gli sconti spettanti sulla quota di iscrizione 2016/2017, che possono farlo presso la filiale BPER Banca di Viale della Lirica.
Ad oggi ci risultano ancora alcune posizioni aperte di iscritti che non hanno ritirato la carta nella quale vengono pre-caricati gli sconti spettanti.



Vi informiamo che sarà possibile effettuare la sottoscrizione della Basket Card fino a venerdì 28 Aprile 2017, per cui invitiamo tutti coloro che non l'abbiano ancora fatto, a prendere appuntamento con la banca (seguendo le istruzioni pubblicate nella apposita pagina) e completare la procedura.

Ci preme infine ricordare che TUTTI gli iscritti Junior Basket Ravenna hanno diritto alla Basket Card (anche chi non ha maturato sconti sulla quota di iscrizione) quale strumento di accesso alle promozioni commerciali siglate con vari esercizi della città.

Travolgente Basket in English!

Si sono appena svolti gli eventi finali a conclusione dei percorsi svolti dalle classi terze delle Scuole Secondarie Inferiori "Novello" e "Damiano". Complessivamente 250 alunni di 10 classi hanno messo tutto il loro entusiasmo giocando ed interagendo in lingua inglese con Taylor Smith e Derrik Marks nell'arco di due mattinate a "tutto basket". Gli USA OraSì non si sono certo tirati indietro, divertendosi, divertendo e concedendosi a fine evento a lunghe sessioni di selfie ed autografi.
Un format, quello di "Basket in English" ideato dallo staff del Basket Ravenna e che sta riscuotendo di anno in anno sempre più successo: prevede per ciascuna delle classi una lezione in lingua inglese sulla storia e le regole principali della pallacanestro, oltre ad incontri in palestra in cui sono presentati, sempre in lingua inglese, i fondamentali ed i principi di gioco.

Learn through play is funny and involving.
Doing it in a different language... even cool and outstanding!

Coming soon: nei prossimi giorni, dopo le vacanze del periodo di Pasqua, si terrà l'evento finale del medesimo progetto anche presso la Scuola Secondaria Inferiore "Ricci-Muratori".


12 aprile 2017

U15R vs Basket Village Granarolo: 69 - 19

Parziali: 12-6; 18-10; 16-2; 23-1

JBK U15R: Alni, Gentile 2, Rinchiuso 8, Brandolini, Calizzani, Ravaioli 2, Dracini 20, Costantini 8, Ercolessi 2, Inegbedion, Zacchi 27, Casavecchia.

Credo che riflettere a mente fredda sia sempre utile. La richiesta ai ragazzi contro Basket Village Granarolo, la capolista che di fatto ha chiuso a punteggio pieno l'altro girone, era dare il 100% per tutti i 40'. Sapevamo delle loro difficoltà nelle trasferte recenti e volevamo fare la partita in modo che non trovassero mai spazio per prendere fiducia. I ragazzi sono stati davvero bravi, tutti e 12 nessuno escluso, a tenere altissima la soglia della concentrazione, mostrando forse per la prima volta in modo completo quale possa essere il potenziale di questo gruppo; tante volte questo potenziale lo abbiamo intuito in passaggi di partita ottimi, subito però vanificati da cali di tensione o di attenzione capaci di compromettere quanto di buono fatto immediatamente prima.
Vederli giocare finalmente con continuità fisica, tattica, mentale ed emotiva in una partita importante dà davvero il senso di un percorso di crescita che stanno facendo sia individualmente che soprattutto come gruppo: ieri si è percepito in modo chiaro come finalmente ci fosse tra tutti loro, sia in campo che in panchina, un livello di empatia molto alto e continuo.
All'uscita noi dello staff abbiamo subito una piccola ma sentita "contestazione" da parte dei genitori ospiti al seguito: "da non credere: 40' a zona in U15... che vergogna..."
Che a livello giovanile la difesa a zona venga considerato da tanti un tabù è una "querelle" tipica italiana e credo vada aggirata analizzando più la sostanza che la forma. La partita l'abbiamo dominata sul piano dell'1c1 difensivo, poco c'entra che fosse uomo o zona...
Pressavamo di più noi o loro? Eravamo più aggressivi sulla palla noi o loro? Mettevamo più intensità difensiva noi o loro? Anticipavamo i passaggi più noi o loro? Credo che chi ha assistito alla partita dia una risposta univoca a queste domande specifiche.
La zona, come la proponiamo e la interpretiamo noi, è un mezzo e non un fine; giocare a zona è uno strumento di sviluppo per le qualità, le spaziature e le collaborazioni difensive. Ma soprattutto è il mezzo attraverso cui "cementare" energeticamente, emotivamente, tatticamente e tecnicamente l'atteggiamento in campo di tutto il gruppo.
Si esalta tanto il gioco collettivo nella metà campo d'attacco: perché non si può esaltare anche lo stesso gioco collettivo nella metà campo di difesa? Questa è la domanda con cui negli ultimi 15 anni ho avuto piacere di replicare a chi stigmatizza l'uso del gioco a zona...

11 aprile 2017

PROMO: Gara 2 e 3 Playout vs Massa Basket

Gara 2
JBK RAVENNA - MASSA BASKET 2010 60-59

JBK: Montaguti 11, Scaccabarozzi 7, Mazzesi 8, Bernardi 2, Polyeshchuk 5, Montigiani 8, Giardini 3, Seck 6, Mercatali, Gardini, Bomben 10, Tassinari.

Gara 3
MASSA BASKET 2010 - JBK RAVENNA 64-54

JBK: Montaguti 8, Scaccabarozzi 15, Polyeshchuk 10, Montigiani 3, Giardini 2, Ghinassi 11, Donati 3, Mercatali, Bomben 2, Tassinari.

Si chiude con il successo di Massa Basket il primo turno di playout del campionato di Promozione giocato dalla formazione U20 dello Junior Basket.
I giallo-rossi hanno pareggiato i conti di Gara 1 nella seconda partita, disputatasi a Morigia giovedì 6 aprile e vinta di un punto, 60-59, grazie ad una bella prova di squadra, giocando con la massima determinazione per portare la serie fino in fondo.
Nella bella di domenica 9, giocata a Massa purtroppo con la squadra priva del lungo Seck (e di coach Taccetti, ndr), impegnato nella trasferta rosetana di Serie A2 dell'OraSì Basket Ravenna, non bastano un grande secondo quarto e gli 11 punti dell'outsider Ghinassi per avere la meglio dei padroni di casa, che si sono confermati squadra ostica e perfettamente calata nella categoria, grazie agli uomini di esperienza presenti nel roster.
Non tutto è perduto, il secondo turno playout è alle porte e vedrà i nostri impegnati, subito dopo le festività pasquali, nella sfida decisiva per la salvezza.

3 aprile 2017

PROMO - Gara 1 playout: Massa Basket - JBK RA 64-54

Parziali: 12-15, 20-16, 13-15, 19-8

JBK Ravenna: Montaguti, Scaccabarozzi 7, Mazzesi 10, Bernardi, Montigiani 11, Giardini 8, Seck 8, Mercatali 2, Bomben 7, Tassinari 1.

Non sono i 10 punti di scarto nel risultato finale lo specchio della prima gara della serie al meglio di 3 partite del primo di turno di playout del campionato di Promozione.
Lo sono piuttosto i 35' nei quali i nostri ragazzi hanno tenuto testa ai padroni di casa di Massa, squadra che si è confermata un'avversaria ostica da battere, e mai doma.
Sul +4 a metà dell'ultimo quarto, in una fase di grande tenuta difensiva, i ragazzi ravennati non sono riusciti a sferrare il colpo fatale, sprecando tre possessi offensivi in giocate individuali che poco avevano a che fare con quanto di buono fatto fino a quel momento, basato su un attacco corale che aveva messo ogni singolo giocatore in condizione di dare il suo apporto offensivo alla squadra (la distribuzione dei punti finali lo testimonia, ancor di più pensando al punteggio basso del match).
Bravi i padroni di casa a non disunirsi mai, a riportarsi in partita grazie al capitano Rivola, e freddi nel mettere a segno i tiri liberi guadagnati nel disperato tentativo di recupero dei nostri nel finale.
L'opportunità di pareggiare la serie arriva con Gara 2, giovedì 6 Aprile, alle ore 20:30 alla palestra Morigia, sicuri che il campo di casa darà ai nostri ragazzi la verve necessaria per guadagnarsi la bella, magari con l'aiuto del nostro pubblico giallo-rosso!

27 marzo 2017

U15R vs Castiglione Murri Bo: 56 - 34

Parziali: 10-9; 19-11; 16-5; 11-9

JBK U15R: Alni, Gentile; Rinchiuso 6; Calizzani 2; Ravaioli 8; Dracini 14; Costantini 3; Ercolessi 4; Inegbedion; Zacchi 19; Dell'Aquila.

Primo turno casalingo del girone Play Off per gli U15R, dopo la difficile vittoria esterna in quel di Russi, contro il Castiglione Murri Bologna, seconda forza del girone E e capace di espugnare, nella prima giornata, l'ostico campo del OneTeam Forlì. I ragazzi hanno giocato una partita di grande intensità, costruendo il meritato successo (tutti e 4 i quarti vinti...) sulla propria solidità difensiva. Proprio grazie alla difesa è maturato sia il +9 all'intervallo che soprattutto il parziale di 16-0 che negli 8' iniziali del terzo quarto ha, di fatto, deciso l'incontro. Sul +25 ma a ben 12' dalla sirena finale (troppi...) si è verificato un preoccupante rilassamento nell'atteggiamento in campo dei ragazzi e gli ospiti (2 sole partite perse per loro fin'ora in stagione) immediatamente sono stati capaci di piazzare un conto-parziale di 9-0 che, se non fosse stato immediatamente rintuzzato dai nostri, avrebbe di fatto potuto riaprire il match. Bravi tutti gli 11 scesi in campo nel dare il 110% della loro energia a sostegno della squadra in questo significativo successo che permette ai giallorossi di agganciare lo Sport Village Granarolo alla testa di questo girone Play Off.