JBK 2016-2017

JBK 2016-2017

23 giugno 2017

Il mattino ha l'oro in bocca...

Proseguono le Shooting Class delle 7:30 del mattino all'interno del contenitore BasketJUNE, con una partecipazione che ci lascia davvero positivamente sorpresi.
Il particolare momento della giornata ci sta facendo apprezzare la qualità che i ragazzi riescono ad avere, grazie alla mente riposata ed, allo stesso tempo, la capacità di concentrare le energie in quello che fanno, senza distrazioni.
Nella sessione di ieri, incentrata su gare di tiro a coppie su 4 canestri, con obiettivi principali (riuscire ad arrivare a tirare nel canestro finale dei vincitori) e parziali (battere la coppia che si stava sfidando nello stesso canestro), i baby-shooters si sono scatenati in percentuali realizzative davvero notevoli, concludendo spesso il percorso di tiro di ogni serie con massimo 4-5 errori.

...e poi, visto che il momento è così magico...c'è scappata pure la perla del nostro Francesco Casadei !!


7:30 AM: when amazing happens!!! :)

17 giugno 2017

Basket Ravenna no Borders '17: che serata!!!


Un evento di cui siamo fieri: 40 atleti in campo, divisi in due squadre davvero "speciali"... Gli "strangers" da una parte, gli "italians" dall'altra! E' proprio il paradosso di questo evento che deve far riflettere: tutto l'anno i nostri ragazzi di origini, etnie e religioni diverse sono abituati a soffrire insieme, lottare insieme, ridere e piangere insieme in un rapporto sempre più intenso e completo di profonda amicizia... L'inclusione, che da più parti viene stimolata, noi la leggiamo quotidianamente nelle facce dei nostri atleti e nell'empatia che loro stessi sono capaci con estrema naturalezza di ricreare ogni giorno in palestra. Per una volta all'anno "italians" e "strangers" scendono in campo divisi dal colore della maglia, ma con tutta la simpatia e la goliardia che solo amici veri possono riuscire a ricreare. Basket Ravenna no Borders è tutto questo: c'è un format (8 mini periodi di gioco da 4' ciascuno giocati a quintetti di pari età con punteggio progressivo), c'è la regola non scritta che tutto finisca pari (e per il secondo anno ci siamo riusciti!) ma soprattutto c'è la volontà di dimostrare in concreto quale straordinaria medicina possa essere lo sport, vissuto con questa declinazione, per la nostra società di domani... 

14 giugno 2017

Fotogallery della Finale Regionale U15R


Ringraziamo Francesco Dracini per il bellissimo servizio fotografico: non è mai semplice essere concentrati sugli scatti mentre l'emotività segue l'andamento della partita, specie se è una finale...!!!




(cliccando sotto su "continua a leggere..." si accede alla gallery)

13 giugno 2017

BasketJUNE: prove tecniche di mentalità!

Morigia, ore 7.30 del mattino: sessione di tiro. O per dirla a stelle e strisce, che fa sentire più "cool", "shooting class". 16 atleti in campo per 60' di tecnica e quantità sul fondamentale più complesso da sviluppare forse di tutti gli sport di situazione. Poi ancora tutti in campo altre due ore nel pomeriggio per lavoro fisico e fondamentali sviscerati nel più piccolo dettaglio, grazie anche al valore aggiunto di Simone Lasagni come istruttore nella tecnica applicata al gesto. Per i più grandi un programma quotidiano di pesi per sviluppare la forza in modo dinamico, ciò che serve in modo specifico nel basket... BasketJUNE 2017 sono vere e proprie "prove tecniche di mentalità" che cercheremo poi di mantenere e rilanciare per tutta la stagione entrante nei gruppi, con l'obiettivo di alzare il nostro livello di qualità  partendo proprio dalla consapevolezza di fare una scelta non scontata, come ad esempio essere in campo alle 7.30 del mattino per migliorarsi... dal 12 giugno al 7 luglio!

11 giugno 2017

Come in un film...

Vi va un film? Andatevi a vedere "Vincere cambia tutto" ("Glory road", USA 2006). Parla di una storia vera, ambientata nel mondo dei college a stelle e strisce, con protagoniste le vicende della squadra di basket di El Paso, Texas.
La morale è molto diversa da quello che il titolo possa far intuire: è il percorso a formare le persone e questo è il valore assoluto di ciò per cui ci si spende; vincere è la componente accessoria che ti fa fare uno scatto a livello di consapevolezza sportiva, il valore aggiunto che ti permette di essere non solo una persona migliore, ma anche un giocatore capace di porsi obiettivi e di faticare e lottare interiormente ed insieme al proprio gruppo per raggiungerli: se non sono gli individui ad alzare la propria caratura umana mentre il percorso si sta sviluppando, lo step finale è impossibile da raggiungere.
Per questo ciò che hanno fatto i ragazzi dell'U15R, con la vittoria del loro Campionato e la conquista del titolo regionale, ha un valore straordinario a prescindere dalla cifra tecnica assoluta della vittoria conquistata sabato, nel caldissimo parquet di Castelnovo Sotto.
Il Campionato Regionale è il più affollato dei tre livelli agonistici disponibili in regione (56 squadre iscritte in U15R 2016/2017) ma anche il meno qualitativo rispetto all'Elite (23 squadre) e all'Eccellenza (10 squadre). E' chiaro che il ranking reale complessivo non necessariamente corrisponde alle tre fasce di qualità agonistica in modo paritetico, ma questo succede un po' ovunque: non si leggeva da più parti, durante gli attuali play off di A2, che più di una tra le squadre impegnate avrebbe probabilmente sopravanzato per qualità agonistica quelle di bassa classifica dell'A1 uscente?!? Si tratta comunque di tratti distintivi abbastanza netti: in genere una squadra di Eccellenza è più strutturata fisicamente e gioca in modo più evoluto rispetto ad una squadra Elite ed altrettanto è lo scarto che separa una formazione Elite da una Regionale.
Quindi, se da un lato è doveroso contestualizzare la giusta entità del traguardo raggiunto sul campo, dall'altro è assolutamente corretto dare molta enfasi al fatto che i ragazzi hanno comunque ottenuto il massimo risultato possibile al termine della loro stagione, che per farlo hanno dovuto superarsi più volte nei loro limiti individuali e collettivi e, soprattutto, che la serie play off finale, dai quarti fino alla finalissima, è stata dura e "tirata" proprio come un play off deve essere: 5 partite (4 vinte ed 1 persa) in cui il massimo scarto finale registrato al termine di un match è stato di soli 6 punti... 
Quindi, se il valore del risultato è relativo (ma si tratta comunque del primo Titolo Regionale nella bacheca della Società!), il valore formativo dell'esperienza è assoluto ed è appunto il valore aggiunto che questi ragazzi non solo si porteranno per lungo tempo dentro di loro ma che trasmetteranno anche per empatia e "contagio positivo" a tutto il nostro ambiente.
Un grazie quindi a tutti per l'impegno profuso nel senso più allargato possibile: a chi alla finale era in campo, a chi era presente a bordo campo ma infortunato, a chi era a casa non convocato ma che comunque ha dato il proprio contributo durante tutta la stagione; a Michela, Andrea, Beppe, Angela, Furio e Lorenzo che in palestra durante l'anno si sono occupati concretamente dei ragazzi molto di più di quanto non abbia potuto fare io: l'idea di staff integrato, allargato ed intercambiabile che abbiamo costruito negli anni e di cui andiamo orgogliosi...; infine a genitori e famiglie che hanno seguito tutto il percorso con passione, rispetto ed infinito supporto logistico!
...ma guardatevi il film, mi raccomando!!!

8 giugno 2017

U15R in Finale Regionale!

Con un finale di Gara 2 al cardiopalma gli U15R eliminano la Veni Basket ed accedono, tra meno di 48h, alla Finale Regionale di Castelnuovo Sotto (sabato 10.06 ore 17) contro la vincente dell'altra semifinale (Poviglio - Benedetto Cento 1-0, in attesa del risultato di Gara 2). Un risultato decisamente meritato ed ottenuto per differenza canestri al termine di 80' vibranti ed estremamente combattuti, contro una squadra ben messa in campo e con più individualità in grado di incidere nel gioco.
Chiave del successo è stato il controllo dei rimbalzi difensivi ed un match di ritorno decisamente più disciplinato a livello tattico contro il pressing ospite. I ragazzi, chiusa a -4 la partita di andata, hanno azzerato il gap nel primo tempo di Gara 2 (32-28 all'intervallo); nel secondo tempo, il vantaggio è parso perfino rassicurante (52-40 il terzo parziale), ma l'ulteriore tentativo di rientro degli ospiti, concretizzatosi con due triple consecutive a 3' dalla sirena, rimetteva tutto in gioco. Ultimo minuto con le squadre in perfetta parità rispetto al doppio confronto e con le difese a prevalere sugli attacchi.  Possesso decisivo per i nostri con 20" da giocare in uscita dal time out. Rimessa eseguita con grande precisione e canestro-qualificazione di Zacchi a 13" dalla sirena. L'ultima difesa non ha permesso agli ospiti di costruire alcunché: gli U15R sono a soli 40' dal titolo regionale...

Semifinale G1: Veni Basket San Pietro in Casale - Junior Basket Ravenna  71 - 67
Parziali: 18-15; 21-13; 18-21; 14-18
JBK U15R: Alni 2, Gentile, Rinchiuso 4, Brandolini, Calizzani 4, Ravaioli 5, Dracini 9, Costantini 4, Ercolessi 1, Inegbedion, Zacchi 34, Casavecchia 4.

Semifinale G2: Junior Basket Ravenna - Basket San Pietro in Casale  67 - 61
Parziali: 16-6; 16-22; 20-12; 15-21
JBK U15R: Alni 3, Gentile, Rinchiuso 4, Brandolini 6, Calizzani 4, Ravaioli 6, Dracini11, Costantini 8, Inegbedion 2, Zacchi 23, Casavecchia.

Basket Ravenna "NO BORDERS" 2nd edition

Si svolgerà Venerdì 16 Giugno ore 20 al PalaCOSTA l'evento finale della stagione 2016/17 del Settore Giovanile.
Dopo il grande successo della prima edizione, torneranno in campo i nostri "strangers" (nati all'estero o di nazionalità estera), in canotta HERA/Fondazione appositamente realizzata proprio per l'INCLUSIVE MATCH 2017, contro chi vorrà sfidarli tra gli "italians"...
Salvate la data: in campo o sugli spalti vogliamo essere tutti protagonisti di una festa sportiva unica! 

"SOLO LE DIVISE SONO DIFFERENTI...!!!"
Junior Basket Ravenna